Benvenuto in Winestorming

SPEDIZIONE E RESO SEMPRE GRATUITI

Enrico Druetto

Piemonte

Immenso amore per la terra. Vini che racchiudono l’essenza di una persona: esperienze, avventure, emozioni. In Piemonte lunghe strade attraversano il Monferrato in un continuo invito alla scoperta: colline dolci vestite di boschi, rocche e vigneti a perdita d’occhio.
Il Monferrato casalese, una delle zone più belle e ricche di storia del Piemonte, rivela angoli incantevoli e spesso sconosciuti. Le rocche, i castelli, le chiese romaniche e le pievi narrano un passato d’arte, di battaglie, di eroiche imprese, di dame e cavalieri. Interminabili filari abbracciano l’orizzonte e sul versante meridionale del Montebaldo sorge il piccolo comune di Alfiano Natta. In questo feudo di una nobile famiglia astigiana, vive Enrico Druetto, un viticoltore che tramuta la sua passione per il vino in etichette di sublime qualità.

Chi è Enrico Druetto?
Un uomo folle e romantico, capace ancora oggi di stupirsi ed emozionarsi davanti alla natura che lo circonda. Come quando pianta personalmente 6000 viti a -4° C affrontando rigide temperature per controllare una ad una le radici delle piccole piantine. In Enrico e nelle sue vigne sono radicati i ricordi e gli insegnamenti dei nonni che gli hanno trasmesso la curiosità e la gioia per questo mestiere, oltre a un “profondo bisogno di fare vino”. Non si tratta infatti di un semplice lavoro, ma un dovere morale: dal 2010 Enrico produce vino nella cantina del nonno trattando il territorio con riguardo, mosso dal desiderio di lasciarlo più sano e pulito di come gli è stato donato.

“Ogni volta che vendemmio in queste vecchie vigne, mi commuovo al pensiero dello sforzo che fanno le antiche viti nel produrre pochi grappolini”.

Come lavora Enrico?
Per lui la vigna non è solo la vite: è un unicum, una sintonia perfetta tra specie animali e vegetali. Qui anche le erbe spontanee hanno un ruolo fondamentale: proteggono il suolo dall’erosione e, una volta tagliate, producono naturalmente humus. Il lavoro di vignaiolo si sviluppa in totale armonia con la natura, niente stravolgimenti all’ecosistema, solo pazienza e profonda conoscenza del territorio. Enrico Druetto coltiva vigne preziose e antiche, di oltre 65 anni, per la maggioranza viti di Barbera e 14 altre tipologie autoctone che rendono più completo il vino. Dopo la maturazione, i grappoli vengono raccolti a mano e deposti in cassette, per limitare l’ossidazione prima dell’arrivo in cantina. La fermentazione avviene in modo spontaneo e l’affinazione in botti di rovere dura 12 mesi. Per Enrico ogni vendemmia è sempre uno spettacolo: i diversi colori degli acini, delle foglie e il portamento delle viti hanno un fascino unico e travolgente.


Morej 2013

Scuro come dice il suo nome, impenetrabile. Ricco di succo, di corpo e di sapida freschezza è un vino tanto complesso ed intellettuale quanto godereccio.



Enrico Druetto
Frazione Cardona
Via Umberto I 14 Alfiano Natta (AL)
45.053469, 8.191441
Piemonte